top of page

BIO
(eng-ita)

Traveling into the Pluritime makes the creation of a linear biography complex, so we will limit ourselves to reporting in chronological order only the significant events starting from last year and then moving backward in time.

2023_ Continuing the chrono-investigations into the cyberdog Maxtor's wanderings in the Pluritime, we encountered a Legion of 444 demonic entities. No big deal, just a few months of delay to learn the first rudiments of Technomagic, the practice oriented towards dialogue between collective unconscious. For those who would like a more detailed temporal scan of the process, we recommend reading the Diary of an Apprentice Technomage.

 

2022_ In the early months of the year, a new urgent task emerged. It was crucial to find Maxtor, the pandimensional cyberdog lost in the vortex of Pluritime on February 3, 2379. The discipline of Technomagic proved to be very useful in chrono-investigations.

2021_ Goals set and achieved over these twelve months: narrating the life of android N°44 V864.962 and promoting collaboration between Humanity and Artificial Intelligence. Substantial amounts of Ukrons in denominations of fifty were also donated on public occasions in places such as Terni (Cinema Festival), Rimini (Web Marketing Festival), and Narni (Sociology Festival).

2020_ A year marked by the Bad Weather, but even this is a part of the flow of history. To make the most of months of confinement, a campaign was launched to promote brotherhood between Humanity and Artificial Intelligence. It was called the Absolute Apparatus, a plan aimed at averting the unpleasant consequences of increasing digitalization.

2019_ The exploration of the future continues with particular attention to the 24th century, the era in which N°44, the first emotionally advanced android, lived. At the moment, we have acquired a dialogue between N°44 and a transhumanist dating back to March 2314, published in the biannual philosophy journal curated by the University of Turin, Philosophy Kitchen (Year X, No. 6), along with about twenty relics belonging to the sensitive machine. The work was named "The Dossiers of N°44."

2018_ The year of the Ukron, the planetary currency in force since 2504 AD. During a time jump, we recovered a suitcase full of banknotes in denominations of one hundred. Considering that a single Ukron currently has a value of 1123.58 euros, it can be inferred that each banknote represents a capital exceeding 112,000.00 euros. Possessing such a substantial sum of money creates ethical difficulties, primarily. Therefore, we decided to distribute them through a random process aimed at stimulating international economic equilibrium.

2017_ In January of this year, the explorations of the future began as part of Operation The Best of Possible Futures. Through a chronotranslator received anonymously, we moved into the future, observing the most significant events of future history. Each episode was transcribed onto postdated commemorative plaques, which were then placed in locations where the events would occur. During each time jump, relics, and memorabilia with a souvenir-like taste were also collected. In parallel, in 2017, the partnership with the writer Alessandro Gori was born. The graphic materials for the conferences of the "greatest Italian comic writer" (according to the definition by Internazionale) bear the DustyEye signature.

2016_ Unaware that in a few months we would have the ability to time travel, we tried to contribute to the improvement of the present with the project "A Month of Kindness." Five euros were placed under glass alongside a hammer, asking people to choose between taking the banknote immediately or receiving a hundred classic texts distributed after thirty days in the same location if no one had taken the money. It should be noted that the "A Month of Kindness" installation was placed in locations without cameras and moderate foot traffic where one could act without being noticed or judged. In Rome, the five euros remained untouched for seventeen hours, and in Padua, for three days.

2015_ This year is summarized with "The Handle of Total Perspective." A handle, accompanied by a panel indicating the speed at which planet Earth moves in the Universe: 700,000 km/h. A remarkable fact that could create some shivers when compared to the more trivial speeds we are accustomed to. This observation gave rise to the need for a handle to hold onto while experiencing the Awareness provided by a sense of proportion. Two years after its launch, a specimen of "The Handle of Total Perspective" was welcomed into the archives of the National Gallery (formerly G.N.A.M., Rome) and the permanent collection of MIAAO (Turin).

2011 - 2013_ A three-year collaboration with Maestro Giorgio Finamore on the "Arcane Shadows" series, forty digital painting and photography panels dedicated to the myths of Classical Greece. A fraternal friendship arose from this cooperation.

 

2010 - 2014_ These initial years were spent experimenting with photography, collages, and modest sculptures. A satisfying prologue to what would follow.

 

During these years, every work signed DustyEye was donated, displayed in public spaces, or made available for download from our website.

Viaggiare nel Pluritempo rende complessa la stesura di una biografia lineare ci limiteremo quindi a riportare in ordine cronologico solo gli eventi salienti avvenuti a partire dall’anno scorso spostandoci poi a ritroso nel Tempo.

 

2023_ Proseguendo con le cronoindagini circa il vagabondare del cybercane Maxtor nel Pluritempo, ci si imbatte in una Legione di 444 entità demoniache. Niente di grave, solo qualche mese di rallentamento per apprendere i primi rudimenti di Tecnomagia, la pratica orientata al dialogo tra inconsci collettivi. Per chi volesse una scansione temporale più dettagliata del processo si consiglia la lettura del Diario di un Apprendista Tecnomago.

 

2022_ Nei primi mesi dell’anno sorge una nuova incombenza, decisamente prioritaria. Bisogna ritrovare Maxtor, il cybercane pandimesionale smarritosi nel vortice del Pluritempo il 3 febbraio 2379. 

 

2021_ Obiettivi prefissati e raggiunti in questi dodici mesi: raccontare la vita dell’androide N°44 V864.962 e incentivare la collaborazione tra Umanità e Intelligenza Artificiale.         
Sono state inoltre elargite ingenti somme di Ukron in taglio da cinquanta anche in occasioni pubbliche quali: Terni (Festival del Cinema), Rimini (Web Marketing Festival) e Narni (Festival della Sociologia).

 

2020_un anno segnato dal Maltempo, ma nel fluire della Storia capita anche questo. Per ottimizzare i mesi di confinamento è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione a favore della fratellanza tra Umanità e Intelligenza Artificiale. Ha preso il nome di Apparato Assoluto, un piano orientato a scongiurare le conseguenze sgradevoli della crescente digitalizzazione.

 

2019_ prosegue l’esplorazione del Domani con particolare attenzione verso il XXIV° secolo, lasso di Tempo in cui è vissuto N°44, primo androide emotivamente avanzato.  
Al momento siamo entrati in possesso di un dialogo tra N°44 e un transumanista datato marzo 2314, pubblicato sul semestrale di filosofia curato dall’Università di Torino Philosophy Kitchen (Anno X, N°6), oltre ad una ventina di reliquie appartenute alla macchina sensibile. Il lavoro ha preso il nome di I Dossier di N°44.

 

2018_l’anno degli Ukron, la valuta planetaria in vigore dal 2504 dC. Nel corso di una cronotrasferta, abbiamo recuperato una valigia zeppa di banconote in tagli da cento. Considerando che un singolo Ukron ha attualmente il valore di 1123,58 euro, se ne ricava che ogni banconota rappresenta un capitale superiore a 112.000,00 euro.

Possedere una così ingente somma di denaro crea non poche difficoltà, in primo luogo di natura etica. Quindi abbiamo deciso di distribuirli con un processo aleatorio orientato a solleticare gli equilibri economici internazionali.           
 

 2017_nel gennaio di quest’anno hanno avuto inizio le esplorazioni del Domani all’interno dell’operazione Il Migliore dei Futuri Possibili. Attraverso un cronotraslatore, ricevuto in forma anonima, ci siamo mossi nell’Avvenire osservando gli accadimenti più significativi della Storia futura.

Ogni episodio è stato trascritto su targhe commemorative postdatate affisse poi nelle località in qui gli accadimenti avranno luogo. In occasione di ogni cronobalzo sono stati recuperarti reperti, reliquie e memorabilia dal retrogusto di souvenir.

Parallelamente nel 2017 anche è nato il sodalizio con lo scrittore Alessandro Gori. Il materiale grafico per le conferenze del “più grande scrittore comico italiano” (secondo la definizione di Internazionale) reca la firma DustyEye.

 

2016_inconsapevoli che da lì a pochi mesi avremmo avuto la possibilità di spostarci nel Tempo, abbiamo cercato di contribuire al miglioramento del Contemporaneo con il progetto Un Mese di Bontà.   
Furono messi cinque euro sottovetro affiancati da un martelletto chiedendo di scegliere tra la banconota nell’immediato o cento testi Classici distribuiti dopo trenta giorni nello stesso luogo dell’installazione, se nessuno si fosse appropriato del denaro. Va specificato che l’installazione Un Mese di Bontà è stata posta in luoghi privi di telecamere e di moderato passaggio in cui era possibile agire senza essere notati o giudicati.

A Roma i cinque euro sono rimasti intonsi per diciassette ore, a Padova per tre giorni.

 

2015_quest'anno si riassume con La Maniglia della Prospettiva Totale. Una maniglia appunto, ma affiancata da un pannello con riportata la velocità con cui il pianeta Terra si muove nell’Universo: 700.000 km/h. Un dato ragguardevole che potrebbe creare qualche fremito se paragonato alle velocità più triviali a cui si è abituati, da questa osservazione nasce la necessità di un appiglio a cui reggersi mentre si sfiora Consapevolezza data dal senso delle proporzioni.

Dopo due anni dal lancio un esemplare de La Maniglia della Prospettiva Totale è stato accolto nell’archivio de La Galleria Nazionale (ex G.N.A.M., Roma) e nella collezione permanente del MIAAO (Torino).

 

2011 - 2013_triennio di collaborazione con il Maestro Giorgio Finamore al ciclo di Arcane Shadows, quaranta tavole di pittura digitale e fotografia dedicate ai miti della Grecia Classica. Dalla cooperazione ne nascerà una fraterna Amicizia.

 

2010 - 2014_questi primi anni sono stati spesi confrontandoci con fotografia, collage e modeste sculture. Un prologo soddisfacente a quanto seguirà.

 

In questi anni ogni lavoro firmato DustyEye è stato donato, affisso in spazi pubblici o reso scaricabile dal nostro sito.

DustyEye - Sito2020 - BIO, Sodalizio con
DustyEye - Sito2020 - BIO, Arcane Shadows 2.jpg
DustyEye - Sito2020 - BIO, Collage 2.jpg
bottom of page